Taxonomy

Aggiungi scheda
Cerca


Gruppi sistematici

Arisarum vulgare Targ. Tozz. - Sardegna

Arisarum vulgare Targ. Tozz. - Sardegna

Data di avvistamento o raccolta: 19/12/2008 Località: Monte Cresia, Sette Fratelli Comune: Sinnai Provincia: Cagliari (CA) Regione: Sardegna Stato: Italia
Tassonomia:

Regno Plantae

Divisione Magnoliophyta

Classe Liliopsida

Ordine Arales

Famiglia Araceae

 

La classificazione APG assegna la Famiglia Araceae all'Ordine Alismatales.

 


Sinonimi:

Arum arisarum L.


Nome comune: Arisaro comune, Gigaro
Etimologia:

il nome generico Arisarum deriva dal greco e veniva utilizzato per indicare una pianta con radice a forma di oliva, il nome specifico vulgare è presumibilmente di origine latina e significa "comune".


Corotipo: Steno-Medit. (Stenomediterraneo)
Forma biologica di Raunkiaer:
  • G rhiz (geofite rizomatose)

Descrizione:

Pianta erbacea perenne, alta da 10 a 30 cm. Tubero ovoidale o cilindrico. Avente 1 o poche foglie, con picciolo molle di 15-20 cm e lamina ovale – cuoriforme terminante con apice ottuso o brevemente mucronato. Scapo lungo quasi quanto i piccioli (10-20 cm) terminalmente portante la spata tubulosa con lembo ripiegato a cappuccio, all’apice arrotondata o più o meno acuta, ma senza apice filiforme, di colore purpureo-olivaceo con venature biancastre, oppure bianca con venature olivacee-purpuree. Spadice (porzione dell’infiorescenza) sporgente dalla spata di colore verdastro, incurvato e debolmente clavato.

Fiori unisessuali e contigui posizionati alla base dello spadice, da 3 a 5 quelli femminili e subito sopra quelli maschili più numerosi (circa 20), aventi un solo stame. Frutto (bacca) di colore verde (1 cm) con 2-6 semi biancastri.


Antesi: Ottobre - Maggio
Specie simili:

specie simile a Arisarum proboscideum (L.) Savi dal quale si distingue per avere la spata a forma di cappuccio, arrotondata o più o meno acuta all’apice, senza appendice filiforme e spadice sporgente a forma di clava. Al contrario Arisarum proboscideum (L.) Savi è caratterizzato da spata terminante con apice prolungato e filiforme lungo da 7 a 15 cm. e spadice interamente incluso.


Habitat:

leccete, cedui, incolti, siepi e oliveti da m 0 a 800 s.l.m.

Bibliografia:

Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C., 2005 - An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora. Palombi Ed., Roma.: 56.

Pignatti S., 1982 – Flora d'Italia. Edagricole, Bologna. Vol. 3: 629.


Altre immagini:

Arisarum vulgare

Arisarum vulgare Targ. Tozz.

Dati: 19.XII.2008 - ITALIA - Sardegna (CA) - Sinnai, Sette Fratelli, Monte Cresia.


Arisarum vulgare Targ. Tozz.

Arisarum vulgare Targ. Tozz.

Dati: 19.XII.2008 - ITALIA - Sardegna (CA) - Sinnai, Sette Fratelli, Monte Cresia.


Arisarum vulgare Targ. Tozz.

Arisarum vulgare Targ. Tozz.

Dati: 19.XII.2008 - ITALIA - Sardegna (CA) - Sinnai, Sette Fratelli, Monte Cresia.


Habitat di Arisarum vulgare Targ. Tozz.

Habitat di Arisarum vulgare Targ. Tozz.

Dati: 19.XII.2008 - ITALIA - Sardegna (CA) - Sinnai, Sette Fratelli, Monte Cresia.


   Visite: 215
RSS Feeds

Chi è online

 44 visitatori online

Sondaggi

Come hai conosciuto NaturalPhotoDesign?
 

Ultime notizie

I più letti


Developed by Erika Bazzato!

Tutti i contenuti del Sito sono proprietà esclusiva e riservata di NaturalPhoto&Design ® Erika Bazzato e sono protetti dalle vigenti in materia di tutela dei diritti di proprietà intellettuale e d'autore. Ogni riproduzione, parziale o modificata è proibita senza l'espressa autorizzazione di NaturalPhoto&Design ® 2008-2013